Quai d’Orsay Baalbeck R.E. Libano 2018

Quai d’Orsay Baalbeck R.E. Libano 2018

Vitola de galera: Duke
Cepo: 54
Lunghezza:  140 mm
Tripa: T. a mano TL
Forza: Media
Tempo di fumata: 60 min. circa

Descrizione

Quai d’Orsay Baalbeck R.E. Libano 2018

Forse una delle edizioni regionali più attese e desiderate. Il Quay d’Orsay Baalbeck Exclusivo Libano è arrivato nei negozi solamente a giugno 2021 nonostante facesse parte del programma 2018. È la prima uscita di Quai d’Orsay – di produzione regolare o esclusiva – ad essere rilasciata in cabinet da 50 unità: la famosa media rueda. Un confezionamento sempre più raro nel portafoglio di Habanos S.A.

Phoenicia TAA Cyprus Ltd., il distributore dei prodotti Habanos S.A. per la regione del Medio Oriente e della maggior parte dei paesi africani, ha commissionato 1.200 box per un totale di 60.000 sigari. È l’undicesima edizione regionale ad essere rilasciata per il Libano, delle quali otto a marchio Ramón Allones, una a marchio Bolívar ed una El Rey del Mundo. Molti di questi hanno ricevuto il plauso degli appassionati, tra cui il Ramón Allones Phoenicio dal 2008.

Il nome Ballbeck, deriva da una storica città del Libano, situata a circa 53 miglia a nord-est di Beirut, patrimonio mondiale dell’UNESCO, ospita due notevoli rovine di templi romani che fanno parte del complesso del tempio di Baalbek.

Il Quai d’Orsay Baalbeck è un Duke (vitola de galera), misura 140 mm di lunghezza x 54″ di cepo. La vitola ha debuttato nel 2009 con il Romeo y Julieta Dukes Edición Limitada. A distanza di due anni è stata utilizzata anche per il Partagás Serie E. No.2 in produzione regolare.

Degustazione

Saldo, denso, al tatto sembra perfettamente costruito, la capa ha un colore intenso e uniforme, vagamente venato. Il piede profuma di pan brioche, non estasiante ma curiosamente dolce. Nel tiraggio a crudo, la sensazione non cambia.

La cremosità del fumo che sviluppa il Quai d’Orsay Baalbeck è stupefacente sin dalle prime boccate. Si sente solo un pizzico di pepe al naso, per nulla fastidioso anzi. L’abbinamento è perfettamente bilanciato. Riscaldandosi infatti, il fumo acquista aromi di nocciola, ma anche il pepe diventa un po’ più aspro. Ma forse la sensazione è dovuta ad un tiraggio troppo deciso. Infatti il sigaro torna immediatamente morbido e cremoso, appena si rallenta un po il ritmo. Promemoria: ogni sigaro ha il suo ritmo.

Nel secondo terzo il profilo generale diventa costantemente più intenso, tutti gli aromi acquisiscono forza, ed il pepe diviene vibrante, senza però portare alcun fastidio. Verso l’ultima virata il fumo appare un po’ più secco ed un po’ più legnoso. Questa sezione si chiude con un profilo notevolmente più spesso, più ricco e più pesante. La forza rimane stabile tra il medio ed il forte. La costruzione finora è molto buona con la linea di combustione appena ondulata.

L’ultimo terzo del Quai d’Orsay Baalbeck inizia con un po’ più di terrosità che va a smorzare la sensazione di pepe finora percepita. Anche se, di tanto in tanto, si insinua ancora a colpire le papille gustative con un po’ di formicolio. Il sapore non è rimasto molto morbido, ma il corpo del fumo si è addensato abbastanza da ricordare la crema pasticcera. Sul finale le note di quercia diventano un po’ carbonizzate, in particolare negli ultimi centimetri. Nel complesso la costruzione è molto buona con la linea di combustione appena ondulata, la forza inizialmente media, è passata a medio-forte nella seconda metà della fumata, rimanendo costante fino alla fine.

Curiosità

  • Se siete collezionisti seriali di anille, prestate attenzione quelle del Quai d’Orsay Baalbek: sono particolarmente difficili da rimuovere, senza romperle.
  • È in arrivo un’altra edizione regionale a marchio Quai d’Orsay. Il Sélection Royale esclusivo Svizzera, sarà un doppio robusto da 184 mm x 50″ in vendita in cabinet da 50 pezzi. La data di uscita è stata ancora annunciata.
  • Verso la fine del 2021 Habanos S.A. ha iniziato la distribuzione in Francia del Quai d’Orsay Clemenceau Edición Regional France. Un Julieta No.2 (178 mm x 47″) in scatole SLB da 10 sigari, realizzato per il 50° anniversario dell’importatore francese Coprova.
  • L’intero programma Edicion Regional 2018 di Habanos, è stato annunciato nel 2019 ed i primi sigari si sono visti solamente nel corso del 2021. È bene quindi non fare troppo affidamento al cunho posto sotto alle scatole.
  • I sigari della marca Quai d’Orsay sono rinomati per il profilo mite e la forza leggera, cosi non è per il Baalbek. Che ha dimostrato una carica nicotinica importante, ma non esagerata.
  • Il marchio Quai d’Orsay è stato creato nel 1973 su richiesta di Valéry Giscard d’Estaing, al tempo ministro francese dell’Economia e delle Finanze, il quale desiderava un sigaro che potesse accompagnare i sapori raffinati della abbinare alla cucina francese (Champagne e foie gras). Non solo la linea è rimasta in gran parte in Francia, ma anche le versioni di Edición Regional che hanno utilizzato il marchio sono state realizzate in gran parte per la Francia; dei sette rilasciati fino ad oggi, cinque erano per la Francia.

Habanos : Quai d’Orsay

Quai d’Orsay deve la sua origine al gusto raffinato del mercato francese. Creata negli anni ’70, il nome proviene da una nota strada di Parigi vicino al fiume Senna. Tutto il vitolario di Quai d’Orsay è elaborato con tabacchi provenienti da Vueta Abajo. E le capas si distinguono per essere principalmente di colore Claro e Colorado Claro. Tutti gli Habanos della marca Quai d’Orsay sono realizzati totalmente a mano tripla larga.

* (D.O.P) Denominacion de Origen Protegida.

sigari e tabacchisigari cubaniquai d orsay cigar

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Quai d’Orsay Baalbeck R.E. Libano 2018”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Post comment

Maggiori informazioni sui nostri prodotti?

Contattaci ora tramite questo form. Ti risponderemo il prima possibile!

    * Campo obbligatorio